Correva l'anno 1996 quando l’UNESCO ha designato il 23 aprile come la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore. La scelta è ricaduta su questa data in maniera tutt’altro che casuale: il 23 aprile 1616, infatti, sono scomparsi tre colossi della letteratura mondiale: William Shakespeare (nato nello stesso giorno 52 anni prima), Miguel de Cervantes e Garciloso de la Vega. L’intento è quello di promuovere la lettura come mezzo di informazione, di crescita, di apprendimento culturale.

Perché la lettura è lo strumento che ci permette di sviluppare il nostro senso critico, la nostra consapevolezza, la capacità di filtrare le informazioni che ogni giorno la società ci propone. Il libro non è solo l’hobby sempre a portata di mano per chi, appassionato, non esce mai di casa senza averne uno in borsa o nello zaino; non è solo il manuale da studiare per l’esame. È scientificamente provato che l’attività letteraria ha numerosi benefici sulla nostra salute: riduzione dello stress, stimolazione della capacità di empatia, stabilizzazione della frequenza cardiaca, continuo esercizio per il cervello.

Oggi è anche lunedì: quale giorno migliore, quindi, per iniziare una nuova lettura?

Sede | Viale Palmiro Togliatti, 1625 (00155) Roma, Italia

Telefono | 0645504580 - Fax | 0645504593
Whatsapp 3755260135
dal Lunedì al Venerdì, 09:30 - 13:30 e 14:30 - 18:00
Sabato 9:30 - 16:00

Privacy