• CENTRO EDITORIALE SCIENTIFICO

    CENTRO EDITORIALE SCIENTIFICO

Recensioni dell’articolo Pierre Jules Hetzel, genio del marketing editoriale

Il saggio espone gli inizi e la carriera di un uomo che occuperà un posto di gran rilievo nell’ambito letterario francese del secondo Ottocento distinguendosi per il suo talento innovativo nel mondo dell’editoria: Pierre-Jules Hetzel.

Hezel intraprese gli studi a Chartres e li continuò presso il collège Stanislas di Parigi, per poi dedicarsi agli studi di diritto a Strasburgo senza completarli. Infatti, assecondò la sua passione per la letteratura tanto da divenire capo redattore del giornale National e socio della casa editrice Paulin-Hetzel. Fu editore di numerosi autori di rilievo come Balzac, Gautier, Sand, Hugo curando in modo particolare l’aspetto illustrativo e si distinse come autore di narrativa per ragazzi con lo pseudonimo di Stahl.
Il saggio illustra chiaramente come Hetzel sia riuscito a permeare la littérature de jeunesse della sua verve innovativa dando importanza alla qualità e allo sviluppo educativo in un mercato editoriale che risultava decisamente inadeguato al mondo giovanile. Nacquero così gli Albums Stahl e Le Magasin d’Education et de Recréation a cui collaborò soprattutto Jules Verne e La Bibliothèque d’Education et de Recréation per un pubblico adulto.
Di particolare spicco è l’incontro con Verne che rappresentò un momento significativo per entrambi i personaggi, poiché laddove Hetzel fungeva da editore, correttore, revisore e censore di Verne quest’ultimo fu l’artefice di una brillante e duratura carriera dell’editore. Sebbene lo studio esponga in modo esaustivo il valore culturale rappresentato da Hetzel, lascia spazio a un’ulteriore riflessione sulle tendenze letterarie del periodo.

Gabriella Quintavalla

 

Nell’articolo Pierre Jules Hetzel, genio del marketing editoriale l’autrice Sabrina Aulitto traccia il profilo personale, storico ed artistico di Hetzel, definito come il padre dell’editoria moderna.
Dopo alcuni cenni biografici, l’autrice descrive dettagliatamente gli inizi della carriera letteraria di Hetzel, raccontando delle importanti collaborazioni e soprattutto della sua brillante idea che rivoluziona il mondo dell’editoria: la littérature de jeunesse. Si parla di “rivoluzione” per l’utilizzo innovativo delle immagini all’interno del testo e perché per la prima volta i più importanti autori del tempo si rivolgono ai più giovani.
L’autrice si focalizza, poi, sul vero punto di svolta della vita dello storico editore. L’incontro con Jules Verne risulta essere il vero argomento portante dell’articolo ed è analizzato in maniera molto approfondita. Il rapporto tra Hetzel e Verne viene poi eviscerato sotto ogni aspetto, umano e professionale, riportando anche alcune interessanti lettere che i due autori si scambiarono. La loro relazione autore-editore, esposta con efficace evidenza, è sicuramente una delle più importanti ed affascinanti della storia della letteratura. 

Valerio Todini

Sede | Viale Palmiro Togliatti, 1625 (00155) Roma, Italia

Telefono | 0645504580 - Fax | 0645504593
Whatsapp 3755260135
dal Lunedì al Venerdì, 09:30 - 13:30 e 14:30 - 18:00
Sabato 9:30 - 16:00

Privacy