COMUNICAZIONE DIGITALE: IL PIANO EDITORIALE

piano editoriale

«Il medium è il messaggio»: provocatoriamente McLuhan asserisce che la comunicazione digitale ha accentuato l’influenza del mezzo sul pensiero, a prescindere dal contenuto.

La comunicazione digitale estende a dismisura il tempo e lo spazio del processo informativo, permettendo ai membri di un’ampia ed eterogenea platea sociale di riconoscersi nell’ambito della cultura di massa.

COMUNICAZIONE DIGITAL E SOCIAL

L’interattività conduce, attraverso l’uso dei media digitali, a un’esperienza in cui l’attività cognitiva viene continuamente stimolata.

La comunicazione digital e social ha, senza dubbio, modificato il nostro modo di rapportarci alla realtà e alle altre persone.

Aprire una presenza online oggi rappresenta la chiave del successo e per farlo è necessario elaborare una strategia che individui risorse e strumenti per raggiunge determinati obiettivi.

IL PIANO EDITORIALE

Non esiste una formula perfetta per elaborare un piano di comunicazione efficiente, ma esistono alcune regole e contenuti che non possono mancare. Il primo passo, il più importante, è progettare un piano editoriale, parte integrante del piano di comunicazione.

Si tratta di un documento che contiene i contenuti da pubblicare e su quali canali digital e social, attraverso una ripartizione in mesi, settimane, giorni e ore.

Calendarizzare è un processo che semplifica l’attività di content marketing, ossia la strategia volta ad acquisire clienti tramite la condivisione di contenuti online.

Un piano editoriale serve a promuovere l’attività online e tenere sotto controllo i contenuti da pubblicare o quelli già pubblicati.

È un documento in evoluzione, uno strumento che riepiloga tutto ciò che si ha intenzione di fare per sviluppare la propria esperienza su internet, rendendola credibile.

ALCUNE BUONE REGOLE

La realizzazione di un buon piano editoriale si basa su alcuni procedimenti fondamentali:

– studio identificativo del target a cui l’obiettivo è rivolto, creando le cosiddette buyer personas, ossia identikit idealizzati del proprio cliente tipo;

– analisi dei competitor;

– declinazione di obiettivi SMART;

– progettazione della strategia da adottare e dello stile comunicativo;

– creazione dell’elenco degli strumenti che si intende utilizzare;

– pianificazione di rubriche che arricchiscano il piano editoriale;

– definizione di tempi e modalità di pubblicazione;

– valutazione attraverso check periodici per monitorare l’elenco delle attività.

È necessario tenere sempre a mente che ciò che conta davvero è adattare sempre il messaggio al contesto e avere chiaro l’obiettivo. Oggi viviamo in un mondo interconnesso che distrae ma da cui, allo stesso tempo, non è permesso dissociarsi.

 

Giulia Casilli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condivi questo articolo

Tabella dei Contenuti

Seguici su Facebook

Articoli più letti

Blog

Copyright: approvata la riforma

Copyright: approvata la riforma Le nuove norme Ue sul copyright, che includono salvaguardie alla libertà di espressione, consentiranno a creatori di contenuti, giornalisti ed editori ...
Leggi →
Blog

Burger King si traveste da McDonald’s

Burger King si traveste da McDonald’s La rivale della grande ‘M’ ha ideato una campagna marketing per Halloween geniale, travestendo un proprio ristorante per la notte ...
Leggi →
Blog

Tempo di esami per i ragazzi del corso di Grafica

Tempo di esami per i ragazzi del corso di Grafica Un piccolo resoconto degli esami che, questa mattina, si sono svolti per i ragazzi della ...
Leggi →
News

Curiosità sulla Giornata Mondiale del libro e del diritto d’autore

L’evento è patrocinato dall’UNESCO e, tra gli obiettivi, ha quello di promuovere l’interesse nei confronti della lettura, attività intellettuale che non ha solo un rilevante valore ...
Leggi →
Corsi

Comunicazione visiva nel packaging design Milano

CORSO COMUNICAZIONE VISIVA NEL PACKAGING DESIGN Sede di Milano Il corso di Comunicazione visiva nel packaging design mira a formare specialisti autonomi in grado di ...
Leggi →
News

Intervista a Davide Cipollin

Ciao Davide, prima di parlare de “La parolaccia”, parlaci un po’ di te. Quali sono le tue più grandi passioni? Ho sempre avuto una grande ...
Leggi →
Istituto Armando Curcio