Inaugurazione dell’anno accademico

Polistena, 20 novembre 2018. In seguito all’apertura della sede distaccata dell’Istituto Armando Curcio,  presso l’ITIS «Milano» di Polistena, martedì alle ore 9.00 ci sarà l’inaugurazione dell’anno accademico 2018/2019.

Durante la giornata la prof.ssa Sabrina Aulitto, Project Manager Coordinator dei Dipartimenti di Scienze editoriali e Scienze linguistiche, il prof. Mauro Ortolani, Project Manager Coordinator del Dipartimento di Design della sede di Roma, il docente Antonello Romeo coordinatore del Dipartimento di Design della sede di Polistena, il professor Marino D’Amore, docente di Storia del giornalismo e di Sociologia dei processi culturali e comunicativi e la docente Barbara Brocchi, insegnante di Illustrazione editoriale, incontreranno gli studenti iscritti ai corsi di formazione erogati dall’Istituto.

La partecipazione all’incontro è estesa anche alle famiglie dei ragazzi e agli studenti che in quest’anno accademico frequentano le classi quinte. L’inaugurazione prevede la presentazione del corso di studi triennale di Mediazione linguistica in marketing e comunicazione, che garantisce una formazione universitaria per i futuri professionisti dell’editoria  e della comunicazione internazionale d’impresa. Si tratta di un’offerta formativa che sviluppa competenze linguistiche e comunicazionali trasversali, incentivando la creatività e il consolidamento del pensiero critico, insegnando a realizzare efficaci strategie di comunicazione non solo a livello teorico, ma calando direttamente gli sudenti nel mondo professionale e aziendale tramite la realizzazione di project work e le opportunità di tirociniostage e visiting aziendali all’estero, presso le aziende partner dell’Istituto Armando Curcio, oppure tramite un periodo di job placement all’interno del Gruppo Armando Curcio S.p.a.

A seguire, verranno presentati i quattro Executive Masters in: Communication e advertising, Comunicazione visiva con il packaging design, Scrittura creativa e illustrazione, Storytelling e brand identity. I master sono pensati per formare specialisti nel campo del design e della comunicazione, in grado di collaborare con le maggiori realtà nazionali e internazionali.

Saper comunicare in maniera interdisciplinare è la chiave del successo. Per questo l’offerta formativa promossa dall’Istituto Armando Curcio intende coniugare le discipline visuali proprie del design con quelle delle scienze linguistiche e della comunicazione, formando professionisti che siano in grado di integrarsi nel mercato del lavoro nazionale e internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condivi questo articolo

Tabella dei Contenuti

Seguici su Facebook

Articoli più letti

News

Inaugurazione dell’anno accademico

Polistena, 20 novembre 2018. In seguito all’apertura della sede distaccata dell’Istituto Armando Curcio,  presso l’ITIS «Milano» di Polistena, martedì alle ore 9.00 ci sarà l’inaugurazione dell’anno …

Leggi →
News

Patrioti e letterati dell’Est: sulle sponde del Baltico, l’orgoglio lituano di un’editoria rivalutata

studi universitari, ho avuto modo di conoscere una casa editrice molto particolare: la milanese Iperborea crea un punto d’incontro intellettuale, fisico con i paesi del …

Leggi →
Blog

L’Helvetica e lo “stile svizzero”

L’Helvetica e lo “stile svizzero” Che ne siate consapevoli o no, tutti voi conoscete benissimo il carattere tipografico Helvetica. Tanti dei marchi più conosciuti utilizzano …

Leggi →
Blog

I nuovi colori Pantone per l’anno 2021

Ormai tutti i designer del mondo, aspettano con curiosità il giorno dell’anno in cui la Pantone LLC, forse l’azienda più importante al mondo (sicuramente la …

Leggi →
Blog

Film da Oscar in Graphic Design

Film da Oscar in Graphic Design Nel mondo cinematografico non c’è premio più ambito degli Oscar e quando l’”Academy of Motion Picture Arts and Sciences” decide …

Leggi →
News

Più di cent’anni di talento: ricordiamo Rita Levi Montalcini

Cresciuta in un contesto socio-storico caratterizzato dalla prevaricazione maschile, nonostante le resistenze del padre, la giovane Rita frequentò la facoltà di Medicina all’Istituto di Anatomia Umana …

Leggi →