Informatica per l’editoria: il web master

Essere un nativo digitale non è una prerogativa imprescindibile per chi è responsabile del progetto e della gestione di un sito web. La scintilla necessaria, prima di tutto, è quella smossa dalla passione: nutrire una spietata curiosità per il mondo digitale, non smettere mai di aggiornarsi sulle sue funzionalità e di stupirsi delle sue potenzialità.

Il web master è una figura professionale autonoma, il cui lavoro è orientato verso l’ottimizzazione delle singole attività che contribuiscono alla realizzazione di un progetto online, di cui ha la piena amministrazione.

La realizzazione di una pagina web presenta tre fasi: la progettazione, la strategia e la promozione. Uno dei linguaggi di programmazione inerenti alla costruzione del contenuto è l’HTML, un linguaggio di markup con cui si struttura lo schema di una pagina web. Se si vuole agire sullo stile, si può usare il CSS. Per la gestione dei contenuti di siti web, il web master si aiuta con uno strumento software che si chiama CMS (Content Management System). WordPress è un esempio di CMS open source che consente la creazione soprattutto di blog.

Una skill fondamentale è la trasversalità, che gli permette di operare con molti altri linguaggi di programmazione e di conoscere le strutture del web; inoltre, la progettazione e la messa online sono agevolate dagli studi strategici relativi al posizionamento e ai rapporti commerciali con il mercato di riferimento.

L’obiettivo di un efficace piano strategico è un buon posizionamento sui motori di ricerca, garanzia di visibilità online e, quindi, di pubblicità. Il web master è SEO specialist: utilizza le tecniche e le strategie per mezzo dei fattori onpage (interni alla paginaoffpage (legati alla popolarità, alla riconoscibilità e all’autorevolezza) e conosce i fondamenti di Inbound marketing.

Quando il consumatore scrive una certa richiesta (query) sul motore di ricerca, quest’ultimo svolge un lavoro di interpretazione perché compie un’analisi e restituisce un indice di contenuti disponibili online (SERP, Search Engine Result Page), classificandoli automaticamente per mezzo di formule matematiche-statistiche, per importanza e rilevanza. Il web master conosce bene il funzionamento dei motori di ricerca (Google, Bing) e, per ottenere un valido ranking dei risultati, lavora su una precisa individuazione dei tag e della parole-chiave da associare a un certo tipo di contenuto.

La flessibilità, infine, è una requisito prezioso per chi deve continuamente effettuare operazioni di aggiornamento, problem solving e organizzazione di materiali sempre in divenire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condivi questo articolo

Tabella dei Contenuti

Seguici su Facebook

Articoli più letti

Blog

ANDERSEN: tra immagine coordinata e illustrazione

ANDERSEN: tra immagine coordinata e illustrazione In molti conoscono ANDERSEN, la famosissima rivista incentrata sulla letteratura per ragazzi, non tutti, però, conoscono invece gli artisti …

Leggi →
Blog

ARF! Il festival del fumetto a Roma

ARF! Il festival del fumetto a Roma Gli splendidi spazi del Mattatoio a Testaccio (ex MACRO Testaccio) quest’anno ospiteranno, dal 25 al 27 maggio, la …

Leggi →
Corsi

Corso di grafica editoriale Quadriennale Illustrazione e Studio Character

Le aree di pertinenza possono essere classificate in macroaree: grafica editoriale, grafica del marchio e dell’identità aziendale, grafica del prodotto, grafica digitale. Insegniamo allo studente …

Leggi →
Blog

Storytelling for children – I benefici di raccontare una storia

Storytelling for children – Perché raccontare una storia “C’era una volta in un regno molto lontano…” chi da bambino non aveva un fremito di eccitazione …

Leggi →
News

L’incontestabile ampiezza di leggere

Valori. Che cosa sono. Qual è il valore di un valore? Sapreste quantificarlo? Supponiamo di dover obbligatoriamente rispondere al secondo interrogativo posto sotto il riflettore, e …

Leggi →
News

Giornata europea delle lingue

Quando nasce la GEL? La prima Giornata Europea delle Lingue è stata organizzata congiuntamente dal Consiglio d’Europa e dall’Unione europea nel 2001 e coinvolse milioni di persone …

Leggi →